Emergenza climatica: basta rinviare

Emergenza climatica: basta rinviare

Notizie Principali | Notizie Territoriali

27/09/2019



In tutto il mondo e in particolare il 23 ultimo scorso, le Nazioni Unite hanno sviluppato una seduta particolare sull'emergenza climatica.

Come al solito in Italia, una cosa molto importante, passa sotto silenzio. Ma non c'è più tempo da perdere. La giovinetta Greta Thunberg ha messo in difficoltà i governanti di tutti i paesi sul venerdì di sciopero in tutto il mondo, per una settimanale globale di azione, per sensibilizzare le persone sul fatto che siamo su un baratro senza ritorno, perché il clima sta modificando la vita del nostro pianeta e quindi del nostro futuro.

Uno sviluppo sostenibile significa eliminare gli inquinanti e le produzioni tossiche per l'ambiente ma significa anche non lasciare indietro nessuno.

L'invecchiamento della popolazione soprattutto nel mondo occidentale non è più argomento da rinviare. Questi sono i temi reali che vanno affrontati innanzitutto con una grande capacità di colloquio e di confronto tra giovani e anziani. Non ci resta sapere chi ha sbagliato e quanto ha sbagliato ma è necessario che l'economia assuma una funzione sociale e umana perché questi temi si giocano la partita della vita sul nostro pianeta e non possiamo ignorarli, sarebbe un peccato che grida vendetta davanti a Dio e che nessuno ci perdonerebbe. La politica, il Sindacato, i grandi Stati, i soggetti produttivi, gli uomini e le donne sono di fronte a un bivio che un'esile fanciulla ci rinfaccia ed è necessario farsene carico anche se dobbiamo rallentare significativamente il nostro modo di confrontaci per uno sviluppo sostenibile.

Il Segretario Generale Fnp Cisl Campania

Augusto Muro