Le scadenze del mese di Maggio

Le scadenze del mese di Maggio

Notizie Principali | Notizie Territoriali

30/04/2019



1 MAGGIO

Certificazione attività usuranti Gli interessati potranno presentare in via telematica le istanze anche attraverso il Patronato INAS-CISL presente con le sue sedi sul territorio nazionale.
Entro tale data, i lavoratori impegnati in attività faticose e pesanti, che perfezioneranno i requisiti agevolati di età e di contributi (con il cd. sistema delle “quote”) nel 2020, devono inoltrare alla Struttura territoriale Inps di competenza la domanda di riconoscimento dello svolgimento dell'attività usurante. La domanda dovrà essere corredata dalla documentazione attestante l'attività usurante e, nel caso dei turnisti notturni, dall'accordo collettivo già sottoscritto alla data del 31 dicembre 2016 attestante l'articolazione dell'orario di lavoro. La presentazione della domanda oltre tale termine comporta il differimento della decorrenza del trattamento pensionistico anticipato.

 

2 MAGGIO

Primo giorno bancabile del mese per Poste Italiane e Istituti di credito

Imposta registro contratti di affitto
In quanto il 1 maggio è festivo, slitta al 2 maggio la scadenza entro cui i titolari di contratti di locazione e affitto devono versare l'imposta di registro relativa a contratti nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 1 aprile 2019. Il termine non riguarda i contratti di locazione abitativa per i quali si è scelto il regime della "cedolare secca".

 

31 MAGGIO

Versamento Bollo auto
Ultimo giorno per i proprietari di autoveicoli con oltre 35 Kw con bollo scadente ad aprile 2019, residenti in regioni che non hanno stabilito termini diversi, per poter effettuare il pagamento delle tasse automobilistiche (bollo auto).

Imposta registro contratti di affitto
Ultimo termine per i titolari di contratti di locazione e affitto per poter effettuare il versamento dell'imposta di registro relativa a contratti nuovi o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 1 maggio 2019. La scadenza non riguarda i contratti di locazione abitativa per i quali si è scelto il regime della "cedolare secca".

Presentazione Domanda Definizione agevolata liti pendenti e pagamento degli importi
Ultimo giorno per i contribuenti che intendono avvalersi della definizione agevolata delle controversie tributarie in cui è parte l'Agenzia delle entrate per poter presentare la relativa “Domanda di definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti” e pagare gli importi dovuti per il perfezionamento.

Presentazione Dichiarazione integrativa Definizione agevolata Processi Verbali di Constatazione (Pvc) e pagamento degli importi
Ultimo termine per i contribuenti che intendono avvalersi della definizione agevolata dei processi verbali di constatazione (Pvc) per presentare la dichiarazione integrativa relativa allo specifico periodo d'imposta da regolarizzare ovvero più dichiarazioni nel caso in cui per lo stesso periodo d'imposta sia prevista la presentazione autonoma di una singola dichiarazione per ciascun tributo. Per il perfezionamento della definizione agevolata è necessario il versamento delle imposte autoliquidate nelle dichiarazioni presentate e/o il riversamento del credito indebitamente compensato, senza applicazione di sanzioni e interessi.

Definizione agevolata irregolarità formali
Ultimo giorno per i contribuenti che intendono avvalersi della definizione agevolata delle “irregolarità formali” per rimuovere le violazioni e versare 200 euro per ciascuno dei periodi d'imposta cui le stesse si riferiscono indicati nel modello F24.