Filmato il protocollo d’intesa sul welfare con Anci Campania

Filmato il protocollo d’intesa sul welfare con Anci Campania

Notizie Principali | Notizie Territoriali

19/10/2018



Anci Campania e i segretari regionali di Spi-CGIL, Fnp-CISL e Uilp-UIL hanno siglato, nella sede dell'Associazione in via Morgantini, un Protocollo d'Intesa di validità biennale al fine di avviare il coinvolgimento dei Comuni della Campania e delle rappresentanze territoriali dei sindacati pensionati sulle principali tematiche di welfare e rispondere al meglio ai bisogni della popolazione anziana. L'accordo è frutto dell'interlocuzione, avviata nei mesi scorsi, dal presidente di Anci Campania, Domenico Tuccillo, e dal delegato Anci al Welfare, Pasquale Carofano, sindaco di Telese Terme, assieme alle organizzazioni sindacali dei pensionati.
Nello specifico, l'intesa prevede la conclusione di accordi locali su alcune tematiche definite da Anci Campania e da Spi, Fnp e Uilp: la condizione di grave disagio, dovuta alla crisi economica, che colpisce gran parte della popolazione anziana e la programmazione di interventi di welfare territoriale al fine di potenziare servizi e prestazioni con particolare attenzione alla promozione di politiche di invecchiamento attivo, alla differenza di genere, alla non autosufficienza.
In quest'ottica Anci Campania e sindacati pensionati ritengono determinante il ruolo dei Comuni della Campania nella costruzione di un welfare inclusivo, che rafforzi politiche abitative innovative e sia attento alla sicurezza delle popolazioni anziane nei contesti urbani. Non solo: con appositi progetti i Comuni della Campania e i sindacati dei pensionati potranno lavorare per favorire l'efficienza dell'impegno dei Fondi Strutturali Europei, focalizzandoli su iniziative dirette allo sviluppo di servizi fondamentali per la terza età.

Anci Campania e Spi, Fnp e Uilp concordano su un percorso di impegno comune, anche attraverso tavoli specifici con i Piccoli Comuni, per approfondire i temi sopraindicati e  monitorare le condizioni di povertà assoluta per ci cittadini campani over 65, la qualità delle prestazioni sociali erogate, le scelte strategiche operate sia sul versante della domanda che delle risorse dai Piccoli Comuni.
Nel contempo si considera necessario un prelievo fiscale equo attraverso la progressività delle imposte, adeguate forme di esenzione e agevolazione e un utilizzo dell'Isee che tuteli al meglio le fasce sociali più fragili, con particolare attenzione alle persone anziane sole. Al tal fine si ritiene utile la costituzione di un Osservatorio congiunto al fine di rafforzare la contrattazione territoriale. 
“Il protocollo – dicono Tuccillo e Carofano – non detta solo linee guida, ma traguardi precisi. Si tratta ora di proseguire un cammino avviato e rafforzare gli accordi tra gli Enti locali e i sindacati per utilizzare appieno i Fondi strutturali europei ali europei e sviluppare politiche innovative”. “L'obiettivo comune – concludono Tuccillo e Carofano – è quello di creare una condivisione di azioni diffuse a livello territoriale, quindi anche nei distretti socio-sanitari, sulla condizione delle persone non autosufficienti”.

Il Segretario Fnp Cisl Campania, Augusto Muro, afferma: “Ritengo che questo strumento di concertazione arricchito anche dell'Osservatorio congiunto tra Anci e Sindacato è utile per sviluppare proficui confronti con comuni e ambiti territoriali, tesi alla fruizione reale di benefici per quanti necessitano di servizi per assolvere ai propri bisogni”.

Allegati